Sulla marijuana aveva ragione Milton Friedman

Testo dell’articolo pubblicato su L’Espresso del 10.10.2014 col titolo “Marijuana libera? Si fuma di meno”

“Marijuana libera”. Nei primi anni Settanta a sostenerlo, oltre ai radicali – da sempre a favore della legalizzazione – erano solo i gruppi di estrema sinistra e… Milton Friedman. Il suo era un semplice ragionamento economico. 11 costo del proibizionismo (in termini di uso della polizia, corruzione, e imposte mancate) era troppo elevato rispetto ai benefici. A quell’epoca, però, solo il 15 per cento degli americani era a favore della legalizzazione, e quindi il presidente Nixon decise di lanciare la “guerra alle droghe.” Fu un altro Vietnam. Più di quaranta anni dopo possiamo dire che anche questa guerra è stata persa. Non solo dal punto di vista militare, ma anche da quello ideologico.

Continua a leggere